Il Premio letterario getta un occhio su Pisa

Venerdì prossimo alle 17 nella sala Titta Ruffo del teatro Verdi il giornalista Marco Barabotti presenterà la cerimonia di premiazione della 58a edizione del Premio Nazionale Letterario Pisa. I vincitori del prestigioso concorso, nato nel 1954 ad opera degli stessi fondatori del Premio Viareggio. Antonio Pascale con l’opera “Le attenuanti sentimentali” edizioni Einaudi è giunto primo nella sezione Narrativa, nella quale il nostro Giovanni Parlato, giornalista pisano de Il Tirreno, con “Il quaderno perduto di Pirandello” (edizioni Felici) ha ottenuto una segnalazione speciale. Nella sezione poesia due vincitori ex aequo: Sauro Albisani con “Orografie” (edizioni Passigli) ed Elena Salibra con “Nordiche” (edizioni Stampa2009). Per la sezione saggistica la palma del vincitore è andata a Paul Ginsborg con “Famiglia Novecento” (edizioni Einaudi). Due le segnalazioni del comitato promotore per la sezione “Radici del territorio”: Maurizio Villani con “Dalla tarsia alla cattedrale di Pisa. Il cantiere dei miracoli” (edizioni Ets) e Rosa Galli Pellegrini “Doktor Bey” (edizioni Giovane Holden). «Complici l’anniversario di Galilei e il novecentocinquantesimo anno dalla fondazione della Cattedrale di Pisa, il Premio ha voluto porre l’accento sui personaggi che hanno dato lustro alla città», ha detto il presidente del concorso letterario Giancarlo Ceccarini. Venerdi saranno consegnati anche il premio speciale “Renato Buoncristiani” al professor Orlando Goletti chirurgo di fama mondiale per gli interventi in laparoscopia e ora primario all’ospedale Lotti di Pontedera; il premio “Pier Giorgio Ballini” al professor Paolo Dario “l’uomo dei robot” direttore dell’Istituto di BioRobotica della Scuola Superiore Sant’Anna offerto dalla Sat (la società che gestisce l’aeroporto di Pisa); la medaglia del Presidente della Repubblica Italiana al professor Guido Tonelli fisico del Cern di Ginevra che ha partecipato alla scoperta del bosone di Higgs, la “particella di Dio”; il premio alla carriera al’onorevole Fausto Bertinotti presidente della Camera dei Deputati dal 2006 al 2008 ed il premio Galeone d’Oro al professore ordinario di estetica all’Università degli Studi di Milano, Stefano Zecchi. La cerimonia sarà preceduta da un intrattenimento ad opera dall’ensamble del Gruppo Artistico La Soffitta che eseguirà un programma di musiche da salotto per voce e pianoforte e si concluderà con un aperitivo.

Read More